2 commenti

Townsville

Dopo più di un mese di permanenza in Bowen, complice una bellissima giornata libera di sole, ci si è decisi finalmente a spostarci di qualche centinaio di chilometri per visitare la seconda città in ordine di grandezza del Queensland… Townsville!

Molto spesso, irrazionalmente e nel contempo inconsciamente, senza avere la minima idea di cosa ci si appresta a visitare, si associa un idea o un aspettativa ad un luogo solo per semplice assonanza.

Ecco, io da Townsville non mi aspettavo proprio nulla, se non un negozio dove poter ricomprare finalmente una moka dopo aver dimenticato la mia nel vecchio campeggio a Stanthorpe!!!

Sempre molto spesso accade, che quando non ci si aspetta nulla da un qualcosa, questo qualcosa finisca poi per sorprenderci… come in questo caso!!!

Townsville è una bellissima cittadina immersa nel verde, certo non è grande come mi sarei aspettato ma sembra sia proprio a misura d’uomo.. il centro lo si gira benissimo in una mezza giornata e cose da vedere ce ne sono parecchie per essere una città australiana…. Io poi per la prima volta in vita mia sono stato in un acquario,  che è poi l’orgoglio cittadino, pare sia per estensione il più grande al mondo per quanto riguarda i coralli…. Ma per me non è vero!!!!!!

Durante il nostro tour cittadino inoltre, mentre eravamo fermi ad un semaforo con i finestrini aperti per il troppo caldo, ci si è pure affiancato un’insospettabile in bicicletta!! Faccia da bancario, capello corto, caschetto, casacca gialla catarinfrangente regolamentare, zainetto da prima elementare… insomma, il classico padre di famiglia che torna da lavorare… si affianca e ci domanda…. Vi serve droga??? EEEEEhhhhhhhhhhh!!!!!!! Ma chi l’avrebbe detto… siamo rimasti a bocca aperta…. Chissà a quante persone a questo mondo si associa un’identità per l’aspetto esteriore (un po’ come per Townsville!!!) ed invece in realtà non si riveleranno mai, ma sono tutto l’opposto!!!! Eh si…. Chi disse che l’abito non fa il monaco aveva proprio ragione!!!

 Ah… comunque la moka non l’ho trovata!!! Eh che cazzo, qua un espresso fatto col culo costa 3 dollari e 50!!! E chi lo fa alle 5 del pomeriggio è gia chiuso!!

Annunci

2 commenti su “Townsville

  1. Bella Jobbe vedo che te la spassi nella terra dei cangurotti.Daghe pacche no darghe massa schei (3 dollari e 50 sono troppi).Saluti sham

  2. A Stoccolma costa 1,20 €uri 😛 ed è anche buono 😀 e poi tutto in torno è pieno di donne bellissime che ti fanno dire "Dio esiste". 8)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Raccontando.... dal Giappone!

pensieri, sensazioni, emozioni...

Just Read The World

Il Travel Blog per lasciarsi sorprendere dal Mondo

quattropersone

Legame di sangue significa famiglia?

Memoria digitale

Tendenze e problemi in archivi e biblioteche (e tutto ciò che vi ruota attorno)

♥ melodiestonate ♥

Un blog da leggere... .Per chi ha tempo da perdere...♥

Greeneyed Geisha

...altro che kimono e fiori di ciliegio!!

Quaderno Mitico...

Appunti spesso privi di concordanza dei tempi e di coesione linguistica sui rapporti interpersonali in una realtà quotidiana a volte bizzarra altre banale...

Parole a passo d'uomo

Poesie e riflessioni sugli uomini del mio spazio e del mio tempo | di Cristiano Camaur

proficiscorestvivo

A blog about travel and food - If you don't know where you're going, any road will take you there.

Susanna tutta panna hates cheese

Teaching to the world the good mood since 1988.

CAPITOLO 11 [tra il 10 e il 12]

"scrivere è cercare la calma, e qualche volta trovarla. E' tornare a casa. Lo stesso che leggere. Chi scrive e legge realmente, cioè solo per sé, rientra a casa; sta bene." Anna Maria Ortese

BUROGU: Occhi sull`Impero

Riflessioni semiserie di italiani che, per forza o per passione, vivono in Giappone

La Maga di Oz

Un'ex expat che prova a rifarsi una vita in Italia!

On the Widepeak

Le mie cellule impazzite, la mia vita e il mondo

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: